Carcere
Carcere

Stefano Anastasia, Luigi Manconi

Carcere






Con un'eco di Alessandro Bergonzoni

Ancora l’ultima edizione della World prison population list dice che dall’inizio del secolo la popolazione detenuta mondiale è cresciuta di due milioni di persone, per una percentuale del 24%, un quarto in più. Non era questo che ci si aspettava quando, nella seconda metà del secolo scorso, si pronosticava l’era della decarceration, scommettendo sulle misure alternative alla detenzione e su un passo ulteriore nel processo di civilizzazione del sistema delle pene. Questo imprevisto rimette il carcere nel vocabolario del 21° sec., laddove si pensava di poterne fare a meno. (da Carcere di Stefano Anastasia e Luigi Manconi)

Ancora l’ultima edizione della World prison population list dice che dall’inizio del secolo la popolazione detenuta mondiale è cresciuta di due milioni di persone, per una percentuale del 24%, un quarto in più. Non era questo che ci si aspettava quando, nella seconda metà del secolo scorso, si pronosticava l’era della decarceration, scommettendo sulle misure alternative alla detenzione e su un passo ulteriore nel processo di civilizzazione del sistema delle pene. Questo imprevisto rimette il carcere nel vocabolario del 21° sec., laddove si pensava di poterne fare a meno. (da Carcere di Stefano Anastasia e Luigi Manconi)

Contrai -
Non disponibile
Prezzo: €
Collana: Echi
In libreria dal:
ISBN:
Pagine:
Prezzo: € 0,99
Collana: Echi
Disponibile dal: 09/09/2021
ISBN: 9788812009725

Gli autori

Stefano Anastasia

Stefano Anastasìa è docente di Filosofia e Sociologia del diritto presso l’Università di Perugia e garante delle persone private della libertà per le Regioni Lazio e Umbria. I suoi principali interessi di ricerca riguardano la sociologia della devianza e il controllo sociale istituzionale, nonché la filosofia e la sociologia dei diritti umani. Autore tra gli altri di Abolire il carcere. Una ragionevole proposta per la sicurezza dei cittadini (Chiarelettere, 2015), Populismo penale: una prospettiva italiana (Cedam 2015).

Luigi Manconi

Luigi Manconi ha insegnato Sociologia dei fenomeni politici presso l’Università IULM di Milano. È senatore e presidente della Commissione per la tutela dei diritti umani. Tra i suoi libri recenti: Abolire il carcere. Una ragionevole proposta per la sicurezza dei cittadini (Chiarelettere 2015, con S. Anastasia, V. Calderone, F. Resta), Accogliamoli tutti. Una ragionevole proposta per salvare l’Italia, gli italiani e gli immigrati (con V. Brinis, Il Saggiatore 2013), Corpo e anima. Se vi viene voglia di fare politica, (Minimum Fax 2016), Per il tuo bene ti mozzerò la testa. Contro il giustizialismo morale, (con Federica Graziani, Einaudi 2020), Il senso della vita. Conversazioni tra un religioso e un pococredente, (con Monsignor Paglia, Einaudi 2021) Nel 2001 ha fondato A buon diritto Onlus, di cui tuttora è presidente, nel novembre del 2020 ha promosso la costituzione del Comitato per il diritto al soccorso.

Alessandro Bergonzoni

Alessandro Bergonzoni, dopo aver frequentato l’Accademia Antonianainizia la sua collaborazione artistica con Claudio Calabrò: dai suoi primi lavori teatrali sviluppa i temi legati all’assurdo comico, al rifiuto del reale come riferimento artistico e l’abilità di giocare con il linguaggio per creare situazioni surreali paradossali. Collabora con il Corriere della Sera e le riviste Max, Comix, Panta,  Il racconto e Storie. Nel maggio 2009 è stato invitato a parlare alla Oxford University Italian Society. Nel 2008 e nel 2009, tiene lezioni magistrali al Festival della Filosofia di Modena-Carpi-Sassuolo.

Dalla stampa

Iscriviti alla Newsletter per rimanere sempre
aggiornato sui libri in uscita