LA CITTÀ FEMMINISTA N.E.
LA CITTÀ FEMMINISTA N.E.

Leslie Kern

LA CITTÀ FEMMINISTA N.E.

La lotta per lo spazio in un mondo disegnato da uomini


Traduzione di: Natascia Pennacchietti

Come possiamo ripensare lo spazio pubblico nell’era del #MeToo? Come potrebbe configurarsi una metropoli concepita per le donne che lavorano, che spingono passeggini, che si prendono cura dei nostri anziani? Noi viviamo in città progettate da uomini e per gli uomini, ma ciò che rende un luogo vivibile, accessibile, sicuro e dinamico è la capacità di accogliere e sostenere la diversità di esperienze e voci, di soddisfare i bisogni di tutti: per questo Leslie Kern, intrecciando teoria e narrazione biografica, studi urbanistici e attenzione al sociale, indaga i limiti e le possibilità delle nostre città rivendicando l’importanza e il ruolo, al loro interno, del pensiero femminista. «È facile dare per scontato l’ambiente costruito, supporre che sia razionale e naturale. Parte del progetto della città femminista è mettere in discussione questo ambiente, ponendo domande come: chi progetta la città? Quali bisogni sono considerati più importanti? Chi prende le decisioni su quali sono le priorità della nostra città?». Dalla prefazione dell’autrice alla nuova edizione italiana

Come possiamo ripensare lo spazio pubblico nell’era del #MeToo? Come potrebbe configurarsi una metropoli concepita per le donne che lavorano, che spingono passeggini, che si prendono cura dei nostri anziani? Noi viviamo in città progettate da uomini e per gli uomini, ma ciò che rende un luogo vivibile, accessibile, sicuro e dinamico è la capacità di accogliere e sostenere la diversità di esperienze e voci, di soddisfare i bisogni di tutti: per questo Leslie Kern, intrecciando teoria e narrazione biografica, studi urbanistici e attenzione al sociale, indaga i limiti e le possibilità delle nostre città rivendicando l’importanza e il ruolo, al loro interno, del pensiero femminista. «È facile dare per scontato l’ambiente costruito, supporre che sia razionale e naturale. Parte del progetto della città femminista è mettere in discussione questo ambiente, ponendo domande come: chi progetta la città? Quali bisogni sono considerati più importanti? Chi prende le decisioni su quali sono le priorità della nostra città?». Dalla prefazione dell’autrice alla nuova edizione italiana

Contrai -
Prezzo: € 22,00
Collana: Visioni
In libreria dal: 12/04/2024
ISBN: 9788812011704
Pagine: 224
Dimensioni: 14,5X21 cm
Prezzo: € 9,99
Collana: Visioni
Disponibile dal: 12/04/2024
ISBN: 9788812011537

Gli autori

Iscriviti alla Newsletter per rimanere sempre
aggiornato sui libri in uscita